Posts

Scrittura Spericolata

Image
Più scrivo, più rifletto.
Più rifletto, più imparo (si spera!).
Una cosa che sto capendo ora, ad esempio, è che vita e scrittura di distinguono per un'importante differenza: il bisogno di essere precisi, prudenti.

#GiovaniDiOggi - L'Alternanza della Discordia

Image
Oggi sedevo alla mia scrivania, indeciso su cosa scrivere per la nostra discussione settimanale sui #GiovaniDiOggi, quando ho notato le reazioni sui social alle recenti proteste dei ragazzi coinvolti nei progetti di Alternanza scuola-lavoro.

Puigdemont e l'Indipendenza Quantistica - nascita di un meme

Image
Ieri sera, una buona parte del Twitter italiano (e non solo) è rimasto incollato allo schermo del PC o dello smartphone per seguire in diretta l'ennesima tappa dell'ormai arcinota telenovela catalana.

I Social e il Razzismo invisibile

Image
Sì, ho deciso di iniziare la settimana con un tema piuttosto impegnativo, lo ammetto.
Razzismo e social media - cosa c'è di più attuale, fra l'altro?
Oggi, però, non è delle sue manifestazioni più grevi ed evidenti, di quelle che si nutrono di ansietà, cronaca nera e generalizzazioni spicciole, che vorrei parlare con voi.
Mi riferisco invece a quella discriminazione più o meno palese che spesso vedo portare avanti proprio da chi, almeno in teoria, rigetta pregiudizi e xenofobia.

#GiovaniDiOggi - #NobelUnder35, che ne dite?

Image
Nuovo venerdì, nuovo post sui #GiovaniDiOggi.
La settimana in chiusura ha visto, fra le altre cose, il tradizionale conferimento dei Premi Nobel - scelte che abbiamo seguito con interesse, e in qualche caso non senza una certa perplessità.

Pinterest - parlare per immagini

Image
Era da un po' che ci pensavo.
Ed è da un po' che ci sto lavorando - piano piano.
Nel corso di quest'anno ho riscoperto il piacere di raccontare non solo attraverso le parole, ma anche con le immagini.
Solo che...
...non sapevo bene dove valorizzare al meglio fotografie, disegni, progetti.

Lettura - non tutta "usa e getta"

Image
Da un po' di tempo a questa parte, mi ero fatto l'idea che il nostro approccio alla lettura fosse stato del tutto trasformato dai nostri ritmi frenetici, dalla stanchezza perenne, dall'uso degli smartphone nei momenti di pausa.
Che tutto dovesse svolgersi in fretta, offrendo subito tutto l'afferrabile, senza lasciare angoscianti questioni in sospeso.
E, proprio per questo, avevo difeso strenuamente il valore dei contenuti brevi, ogni volta che fosse possibile.
Be'...
...forse non avevo del tutto ragione.