Posts

Showing posts from August, 2015

"Mamma, li Robot!": Chi si salverà?

Image
Robotica e IoT: da sogno a realtà da incubo?
In questo periodo si fa un gran parlare di Robotica e Internet of Things: mai come ora la possibilità di un mondo popolato da macchinari intelligenti, interconnessi e praticamente autogestiti sembra davvero a portata di mano: dalle catene di montaggio (Industry 4.0) all'abbigliamento (Wearables), fino ai trasporti (Droni e Vetture auto-guidabili), la nostra vita quotidiana è a un passo dall'essere investita da un cambiamento radicale, e un numero sempre crescente di aziende è intenzionata a saltare sul carro dei nuovi vincitori.
Ma è davvero tutto oro quel che luccica? 
Negli ultimi giorni, tra gli addetti ai lavori stanno circolando riflessioni, interrogativi, e qualche allarme.
Accomunati da una domanda: che ne sarà dell'elemento umano in questa nuova Era?

Medicina Narrativa: lo Storytelling non è solo per i brand!

Image
Vi racconto una storia...
Ieri, dando una rapida scorsa ai miei vari profili social, ho accolto con grande piacere l'arrivo su Linkedin di Digital Narrative Medicine, la prima piattaforma digitale dedicata all'integrazione nella pratica clinica della Medicina Narrativa.
Ma che cosa si intende per "Medicina Narrativa"?
Conosciamo tutti il termine Storytelling, ovvero, in parole povere, l'arte del narrare; una disciplina molto antica, che dall'ambito puramente letterario si è nel tempo affermata in campo pedagogico/formativo, nel marketing (ormai nei media le "nascite di un'idea a X S.p.A." e le "esperienze da stagista presso Y S.r.l." abbondano), e appunto, nella ricerca clinica; quest'ultimo sviluppo, nato negli Stati Uniti, ha come scopo un utilizzo mirato delle tecniche narrative in ambito terapeutico, e sta finalmente iniziando a farsi conoscere anche in Italia.
Come funziona concretamente la Medicina Narrativa?
Proviamo a veder…

Da hobby a professione: una scelta vincente?

Image
Un tema discusso
Leggendo qua e là per social, blog e forum, ho notato che uno dei temi più dibattuti in questo periodo è l'opportunità o meno di trasformare i propri hobby e passioni in professioni vere e proprie. Il successo viene definito da molti come la capacità di mantenersi - o addirittura di arricchirsi! - dedicandosi ai propri interessi. Non più sforzarsi di amare ciò che si fa, ma sforzarsi di fare ciò che si ama, insomma.Ma è una strada effettivamente percorribile? Mi farebbe piacere condividere con voi qualche mia riflessione in proposito.

"Conosci te stesso": un requisito fondamentale!

Image
Filosofeggiando...
Oggi vorrei tentare di affrontare con voi un argomento piuttosto complesso, ovvero quella certa contraddittorietà che in alcune occasioni sembra prenderci di sorpresa, costituendo a volte un serio ostacolo alla realizzazione dei nostri progetti. Insicurezze improvvise, momenti di sconforto, crisi di inattività... Come se una parte di noi intrigasse contro i nostri obiettivi di Opportunity Seekers.Da dove derivano queste deviazioni dalla "retta via"? Le Scienze possono darci delle risposte?  Vediamolo insieme!

Lingue "inesplorate": tre scelte interessanti

Image
Imparare una nuova lingua può aprire molte porte! Apprendere una lingua straniera è di sicuro un ottimo investimento, che può aprirci grandipossibilità:

Si tratta di una capacità sempre più richiesta in ambito professionale, visto il contesto fortemente globalizzato; per i più intraprendenti, poi, è il biglietto d'ingresso per il mondo della formazione e per il mercato del lavoro di altri Paesi;Costituisce un'opportunità per fruire di un numero maggiore di contenuti potenzialmente interessanti, dall'informazione all'editoria, dall'intrattenimento all'educazione;Ci rende più autonomi nei nostri spostamenti e anche nei nostri acquisti, per esempio come turisti o come utilizzatori di servizi di e-commerce;Potenzia addirittura le nostre facoltà mentali, contribuendo a contrastare l'insorgenza di disfunzioni quali la malattia di Alzheimer (Craik et al. 2010);Attraverso il confronto con la nostra lingua, ci permette di ripassare anche quest'ultima;Amplia la n…

Ancora su ArtMath: un piccolo esempio grafico!

Image

Un concetto (quasi) nuovo: io lo chiamo ArtMath

Image
STEM o STEAM? Da diverso tempo, si fa un gran parlare di come potenziare nelle nostre scuole l'insegnamento delle cosiddette discipline STEM (Science, Technology, Engineering and Mathematics), la conoscenza delle quali sarà sempre più necessaria in un mondo che sta adottando parole d'ordine come Industry 4.0, Digitalization, IoT, Big Data...
Di recente, il focus della discussione sembra essersi spostato sull'opportunità di integrare i percorsi STEM con insegnamenti di ambito Artistico, ovvero di passare ad un curriculum STEAM.
La proposta ha suscitato reazioni piuttosto vivaci, dall'entusiasmo alla perplessità, e dalla perplessità alla netta contrarietà.
Ma hanno ragione i critici a considerare la didattica STEAM una forzatura? La povera A è davvero un elemento estraneo?

Opportunity Seekers, unitevi!

Image
(English Version here)

Eccoci! Finalmente, dopo mesi di riflessione, mi sono deciso a compiere il grande passo...
Opportunity Seekers 2.0 è qui! Sono ufficialmente un (aspirante) blogger :)
Cosa mi ha spinto ad arrivare fin qui?
Una ragione ben precisa: la convinzione che ognuno di noi abbia un potenziale incredibile, una ricchezza in grado di lasciare il segno sul mondo che ci circonda.