#GiovaniDiOggi - speranza e buoni propositi


Ed eccoci alla fine di una nuova settimana.

Sette giorni tutt'altro che facili, soprattutto per i nostri connazionali in Centro e Sud Italia, fra un maltempo inclemente e nuove scosse di terremoto.

Di fronte a eventi del genere, è difficile andare al di là di qualche parola di conforto e a un paio di SMS solidali (questi ultimi, poi, hanno scatenato una polemica su Twitter proprio nelle ultime ore).

Da parte nostra, cerchiamo di guardare avanti con un pizzico di speranza, con una notizia recente.

Ce la porta la nota rivista Forbes, che nella sua tradizionale lista 30 under 30 (ora allargata a 20 diverse categorie, per un totale di 600 nomi) dedicata ai giovani emergenti, menziona Saverio Murgia e Luca Nardelli, fondatori della startup Eyra (ex Horus Technology), il cui prodotto offre a non vedenti e ipovedenti maggiore autonomia negli spostamenti; Vito Margiotta, ideatore di Snapp, app per la produzione di altre app; e Luca Todesco, hacker diciannovenne reclutato da Apple.

Si tratta sicuramente di una grande soddisfazione per gli interessati, così come per il nostro Paese... peccato solo che Eyra abbia ora sede a Chiasso, in Svizzera, che il team di Snapp si sposti da una Nazione all'altra (Cile e Israele inclusi), e che la Mela Morsicata sia una compagnia straniera: riusciremo mai a far tornare questi ragazzi in Italia?

Chissà.

Insomma, siamo alle solite - la "materia prima" c'è, eccome - ma spesso al di fuori dei nostri confini si trovano opportunità più allettanti per chi è in grado di coglierle.

E pur senza entrare nel merito della disputa fra coloro che restano qui e chi invece tenta l'avventura all'estero, possiamo davvero dire di poter biasimare questi ultimi?

Dobbiamo impegnarci per far sì che anche qui ci siano sempre più opzioni per i nostri talenti.


Ne abbiamo bisogno.

Popular posts from this blog

#GiovaniDiOggi - Crescere a pane e WhatsApp

Un esodo MASTODONtico?