#LinkedIn - come gestire i "contatti ibridi"?


In questi primi giorni del 2017, iniziamo a fare i conti con i nostri buoni propositi per il nuovo anno.

Per quanto mi riguarda, il principale è di sicuro fare più attenzione a chi si frequenta.

Evitiamo sedicenti esperti, demolitori di entusiasmi e persone negative in genere: e se nel mondo "reale" questo non sempre è possibile, cerchiamo almeno di mantenere "pulito" il nostro spazio in Rete.

Tutto semplice, tutto chiaro?

Be', non proprio; perché le persone di rado si lasciano collocare in comode categorie - salvo pochi casi "patologici", e quindi non sempre è facile capire come comportarsi.

È questo ad esempio il caso di X (nomino il "peccato", non il "peccatore"), uno dei miei primi contatti su LinkedIn.

Molto competente nel proprio campo e assiduo frequentatore della piattaforma, X ha purtroppo la spiacevole abitudine di produrre almeno cinque contenuti irrilevanti per ogni singolo aggiornamento serio.

Una geremiade sul Governo, una tirata sugli immigrati, un complimento spinto all'ultima arrivata nel suo network, una foto da cartolina priva di contesto, aforismi frusti e rifrusti...

Insomma ci siamo capiti.

Come gestire questa persona?

Se da un lato disapprovo alcuni suoi comportamenti, dall'altro non posso negare che porti anche molti spunti di qualità alle conversazioni.

Certo, posso eliminare dalla mia vista i singoli contenuti indesiderati: ma a volte è una vera impresa - e preferirei passare il mio tempo in modo più utile, a dirla tutta.

Potrà sembrare un problema da poco - e in effetti lo è - eppure mi sta dando non poco da pensare: perché se evitare i boss e sfuggire ai bastian contrari richiede tutto sommato pochi accorgimenti, l'utente "ibrido", fra l'utile e il futile, mi lascia spiazzato.

Se X è in grado di utilizzare al meglio LinkedIn, perché di punto in bianco si lascia andare a comportamenti così inadeguati?

A seconda del momento, un selezionatore potrebbe decidere di contattarlo su due piedi, oppure di scappare a gambe levate.

E parliamo della stessa persona!


Misteri Social: voi cosa ne pensate? Come vi comportereste al mio posto?

Popular posts from this blog

#GiovaniDiOggi - Crescere a pane e WhatsApp

Un esodo MASTODONtico?