"Niente Scuse!" - ma ci crediamo davvero?


Anno nuovo e... vecchie abitudini, almeno su LinkedIn.

Non se sia una reazione al mio vecchio post sull'argomento, ma meme e citazioni sembrano ancora più aggressivi di prima...

A cominciare da quello che chiamo tough love linkediano - il quale si riassume in due parole:

Niente Scuse!

E già.

I primi giorni di gennaio, ti ritrovi davanti uomini e donne tutti d'un pezzo, senza se e senza ma.

Se provi a far presente qualche difficoltà, qualche obiezione, mal te ne incolga! 😡

Un milione di utenti è subito pronto a catechizzarti, rimproverarti, disprezzarti: non hai forza di volontà, ti dicono, pensa a [esempio a caso di qualcuno passato per aspera ad astra].

Va bene, d'accordo.

Ma possiamo dire anche che al centesimo status del genere (complice l'atmosfera da inizio anno) il desiderio irrefrenabile di una replica - ehm - pepata raggiunge il livello di guardia?

Ma qualcuno si è mai preso la briga di verificare quanti buoni propositi vengano poi disattesi?

Ma poi non sono gli stessi duri e puri quelli che becchiamo a cantare le lodi del Papa e dei suoi discorsi sulla Misericordia?

Diciamo la verità: spesso è facile criticare gli altri, ma quando tocca a noi, le cose cambiano.

Per quanto mi riguarda, le giustificazioni, le scuse non sono il male assoluto, anzi: possono anche farci da guida.

Perché non abbiamo colto quell'occasione? Perché non ci siamo impegnati a fondo in quel progetto?

In fin dei conti, giustificarsi è un processo di razionalizzazione - di fronte agli altri, certo, ma anche e soprattutto a noi stessi.

E fermarsi a pensare di tanto in tanto non è un male! 👍

Magari si tratta davvero di voler solo salvare la faccia a ogni costo; ma potrebbe anche trattarsi di ragioni serie, alle quali non abbiamo prestato la dovuta attenzione mentre ci imponevamo un carico troppo gravoso.

Potremmo scoprire di aver bisogno di un cambio di direzione - o più semplicemente, di una pausa.

Essere più comprensivi, con noi stessi e con chi abbiamo intorno: e se fosse questo il "buon proposito" per eccellenza?


Insomma, forse non tutte le "scuse" vengon per nuocere - che ne dite? 😏

Popular posts from this blog