#Twitter2017 - qualcuno ci ascolta!


Con il 2016 al tramonto e vaticinii sempre meno rosei, il popolo di Twitter si preparava ad un nuovo anno di preoccupazioni per l'amato social network.

Twitter chiuderà?

Twitter venderà

Twitter se la caverà?

Se non che, a volte, basta un solo tweet - ma che tweet! - per riaccendere la speranza:



Quando l'ho visto, ho pensato ad un'allucinazione: e invece era tutto vero!

Seguendo l'esempio di Brian Chesky, co-fondatore e CEO di Airbnb, Jack Dorsey si è rivolto a noi, umili utenti, alla ricerca di spunti utili per rilanciare la piattaforma nel nuovo anno.

E, come potete notare dal numero di retweet e di like, l'appello non è caduto nel vuoto.

Quanto a me... come avrei potuto mancare?

E infatti:

(ogni retweet vale come buona azione per la giornata )


Fra le richieste più diffuse, rispunta la possibilità di modificare i tweet, almeno entro un breve lasso di tempo, per eliminare strafalcioni o errori imbarazzanti - una funzionalità che, sebbene non priva di potenziali complicazioni tecniche e legali, sembra più vicina a vedere la luce.

Come andrà a finire?

Chissà: nel frattempo, Dorsey ha ringraziato quanti hanno contribuito con le proprie idee:



A questo punto, possiamo solo aspettare - e sperare  

Popular posts from this blog

AccaNEETi, nonostante tutto