Il declino - pianificato? - di LinkedIn Pulse


È ormai trascorso un mese dal mio passaggio alla nuova interfaccia di LinkedIn - e dopo le prime riflessioni a caldo, penso sia il caso di fare un primo punto della situazione.

Andando al sodo: che ne è stato di LinkedIn Pulse?

Lo so, lo so - non è andato da nessuna parte, è ancora possibile scrivere e condividere i propri articoli; eppure, ho l'impressione che la piattaforma stia sottilmente cercando di disincentivarne l'uso.

Un primo indizio, forse labile: la mia homepage.

Non so se sia solo una mia idea, ma mi sembra che il numero di contenuti "consigliati" dagli algoritmi sia aumentato rispetto a quello degli articoli graditi dalle mie connessioni - sembra che a queste ultime sia ormai solo concesso di segnalarmi solo post brevi o link a risorse esterne...

Poco più di un sospetto, lo confesso: ma mi è difficile allontanarlo...

...Soprattutto alla luce di un secondo fatto, in questo caso indiscutibile - la scomparsa del Calendario Editoriale.

Esatto, proprio quei dodici temi, uno per ogni mese, scelti dallo staff e utili da affrontare per attirare più engagement (a me è successo con questo pezzo, ad esempio).

Siamo a fine febbraio - e dell'edizione 2017 non sembra esserci traccia: neppure gli amici della community LinkedIn Experts su Google Plus (un gruppo fantastico, fra l'altro), solitamente molto ben informati sulle mosse di LI, sono riusciti a venirne a capo.

Infine, un terzo elemento, anch'esso molto chiaro: sulla nuova interfaccia, non sembra esserci un modo per accedere direttamente a Pulse (e ai suoi vari canali) per avere un'occhiata d'insieme dei trending topics e degli articoli più "caldi" - un bel problema, non vi pare?

Ora, si sa che a pensar male si fa peccato... - ma sbaglio a pensare che LinkedIn stia mostrando ancora meno interesse del solito nei confronti di questa sua funzionalità?

Non arrivo a dire che la piattaforma voglia tapparci la bocca - ma è innegabile che già da tempo molti utenti si lamentino del suo scarso apprezzamento per i loro contenuti.

Vista la situazione, non mi sembra una gran bella mossa... per quanto mi riguarda, ammetto di passare molto meno tempo su LinkedIn, e da tempo non pubblico nulla di sostanziale: non penso di essere l'unico, purtroppo.

E voi, scrivete ancora su LinkedIn? 😕

Popular posts from this blog

AccaNEETi, nonostante tutto