#GiovaniDiOggi - Breve lettera aperta a Recruiter e Marketer


Cari Recruiter e Marketer,

oggi ho deciso di dedicare a voi questa puntata dei #GiovaniDiOggi, perché mi sembra che l'attenzione di di alcuni di voi per gli under 30 stia andando davvero fuori controllo.

Ormai non passa giorno senza che mi imbatta in un articolo, un post, un'infografica, un podcast, un video o una qualsiasi forma di contenuto dedicata a come "attrarre i Millennials e la Generazione Z".

Ora, fa piacere ricevere tanta considerazione - ma qui sembra quasi un caso di stalking collettivo!

Alla base di questo vostro sciagurato comportamento, secondo me, ci sono due grossi errori di fondo:


1 - I Giovani sono tutti uguali

Sbagliato, da segno di penna blu!

Certo, vivere negli stessi anni porta ad una certa comunanza di esperienze e di opinioni, ma oltre all'età c'è molto di più - vicende personali e familiari, cultura di appartenenza, religione... e chi più ne ha più ne metta.

Non a caso, ultimamente si è cominciato a guardare alle differenze esistenti Paese per Paese; e non è che il primo passo.

Ognuno di noi ha una propria storia, che le vostre infografiche non possono incasellare in una comoda categoria.


2 - Inseguendo l'onda...

Diciamocelo - essere giovani è una qualità decisamente transitoria: già da qualche tempo i poveri Millennials si vedono spinti alle spalle dai giovani della cosiddetta Generazione Z - e questi ultimi a loro volta saranno soppiantati dalle prossime leve.

E a quel punto, chi ha qualche anno in più che fine fa, s'impicca?

Dati alla mano, si direbbe proprio di no: anzi, soprattutto sul Lavoro, gli over 55 sembrano passarsela ancora discretamente - o almeno meglio dei propri figli venti-trentenni.

Pertanto, la vostra sollecitudine verso i ragazzi non solo appare fuori luogo, ma spesso anche piuttosto ipocrita...


Insomma, mi farebbe piacere che molti di voi la smettessero di trattarci alla stregua di selvaggina rara e ricordassero che in ogni essere umano c'è molto di più della data di nascita.


Grazie per avermi ascoltato, buon weekend!

Popular posts from this blog