#GiovaniDiOggi - Giovani di Ieri


Domenica scorsa, attraverso Twitter, ho avuto il piacere di seguire il Brand Festival 2017 di Jesi.

Come potete immaginare, volti noti, molto entusiasmo, molto buzz... e anche, fra i vari momenti di discussione, c'è stato anche un breve ricordo di uno dei marchigiani più famosi, del "Mozart italiano", come lo hanno definito alcuni partecipanti.

Sto parlando di Giovanni Battista Draghi, meglio noto come Pergolesi, uno dei compositori più significativi del periodo Barocco.

E cosa c'entra mai un musicista del passato con i #GiovaniDiOggi?

Be', provate a cercare il suo nome su un motore di ricerca... non notate niente di insolito?

Nato nel 1710, morto nel 1736.

Ebbene sì, una vita brevissima, tutta votata alla musica e trascorsa per la maggior parte a Napoli, dove studiò e lavorò.

Pochi anni... ma molto intensi.

Pensate: dal 1731, l'anno del suo diploma, alla morte prematura per tisi cinque anni dopo, Pergolesi scrisse:

  • tre drammi
  • una commedia
  • un dramma sacro
  • un oratorio
  • due messe
  • dieci fra salmi, mottetti e antifone
  • una sequenza sacra
  • sei cantate
  • tre brani di musica strumentale

Più, forse, alcuni pezzi di incerta attribuzione - se questa non è produttività!

Molta, molta, musica, come questa:


Con quasi un anno in più, io al confronto non ho fatto ancora nulla - ed è per questo che ho voluto ricordare questo Giovane di Ieri scomparso troppo presto.

Il tempo è prezioso, cerchiamo di sfruttarlo al meglio.


Buon weekend a tutti, a presto!

Popular posts from this blog