Quora - qualche domanda?


Vi ricordate di Quora?

Ve ne avevo già parlato qualche tempo fa, a proposito di esperienze social alternative.

E devo dire che, da allora, è stata sicuramente una delle mie scelte più azzeccate.

Infatti, la famosa piattaforma di Q&A si è rivelata un luogo di incontro insostituibile, non solo per la quantità degli argomenti trattati, ma anche e soprattutto per la qualità delle risposte offerte... e di chi le scrive!

Il layout semplice, l'assenza pressoché totale di troll e il clima in generale disteso mi hanno conquistato, portandomi a trascorrere sempre più tempo sul sito.

I meccanismi sono molto semplici - si possono porre delle domande sui temi più disparati, e allo stesso tempo offrire il proprio aiuto a chi ha qualche quesito di nostra competenza.

Un profilo personale e un set di analytics completano il quadro.

Come ho avuto modo di constatare in prima persona, si tratta di un modo interessante per conoscere non solo nuove persone, ma anche altre culture e altri punti di vista - proprio quello per cui Internet dovrebbe esistere, almeno secondo me.

Gli utenti possono dare il proprio voto alle risposte che giudicano migliori, e alcune di essere possono persino essere pubblicate su note testate quali Forbes o l'Huffington Post!

Non solo: scegliendo con cura a quali richieste rispondere, si possono anche promuovere (discretamente!) i propri contenuti, purché siano pertinenti - e questo in effetti non dovrebbe stupire, in fondo i nostri post, video e grafici dovrebbero sempre venire incontro a un bisogno, no?

Vantaggi a cui si è sommato, da qualche tempo a questa parte, l'arrivo di una versione italiana, per ora in sperimentazione, ma che sembra già promettente:




Qualcuno di voi potrebbe essere interessato?


L'idea di esplorare una nuova piattaforma vi stuzzica? Coraggio, venite a trovarmi!


Popular posts from this blog

Comment Marketing - 5 consigli per farlo bene [VIDEO + INFOGRAFICA]