Twitter italiano vs #GFvip - follie dalla Socialsfera


Buon inizio di settimana, e ben ritrovati - avete passato un buon weekend?

Spero proprio di sì... perché quello di Twitter, invece, è stato tutt'altro che tranquillo.

Come mai? 

Be', come sappiamo, il legame fra l'uccellino blu e la televisione è molto forte (non a caso è stato coniato il termine second screen); ma durante il fine settimana appena passato la lunga complicità ha lasciato posto ad una vera e propria faida, condotta dal pubblico di uno dei programmi di punta (se così si può dire...) della TV italiana, ovvero il Grande Fratello Vip.

Il motivo del contendere?

La condotta di due concorrenti della trasmissione, Cecilia Rodríguez (sorella della ben più nota Belén) e Ignazio Moser (figlio del ben più noto Francesco), ritenuta da molti telespettatori indecente e meritevole dell'espulsione dallo show.

Che sarà mai, verrebbe da dire - non è che spettacoli del genere siano noti per la loro morigeratezza, anzi: proprio una buona dose di volgarità ha costituito, negli anni, uno degli ingredienti del loro successo.

Eppure, complice anche una certa reticenza da parte degli autori e dei conduttori del programma, l'iniziale sdegno dei Twitteri italiani ha raggiunto vette mai viste prima - lasciandomi sinceramente basito!

Ora, penso che a pochi di noi interessi entrare nel merito della squallida questione; tuttavia, è stato interessante vedere come l'uso dei social (e di Twitter in particolare) abbia dato vita ad una dinamica molto rapida ed evidente, quasi un case study.

Ma cerchiamo di ripercorrere passo passo lo sviluppo della travagliata vicenda:


1 - Venerdì 10 novembre 2017, tarda sera - Sabato 11 novembre 2017

Inizia a far capolino l'irato hashtag #ceciliaeignaziofuori: non seguendo il programma, clicco e vedo tweet di questo tenore:


Scopro quindi che si è fatta strada l'idea di dare la scalata ai Trending Topics, nella speranza che la produzione del GFvip prenda provvedimenti.


E presto l'iniziativa di alcuni diventa un vero movimento di protesta, gestito con organizzazione quasi militare:


La richiesta sale effettivamente al primo posto nel corso della giornata dell'11 novembre 2017, e salvo brevi pause lì rimane fino a sera - non senza frecciate a Mediaset e tentazioni pseudo-complottiste:


Da parte mia, faccio sommessamente notare che tanti sforzi sarebbero degni di miglior causa:


2 - Domenica 12 novembre, tarda mattinata - primo pomeriggio

Connessomi a Twitter, noto che #ceciliaeignaziofuori è ancora in tendenza... ah, no: ora tutti twittano #ignazioececiliafuori.

Come mai? Pronta la risposta:


A quanto pare, la decisione è stata presa da Twitter per l'alto contenuto di insulti e oscenità; ciononostante, i "manifestanti digitali" non disarmano, e a questo punto l'ira dei telespettatori non si rivolge più soltanto ai due concorrenti, bensì alla produzione del programma:


Mentre continua pure il filone complottardo:


Nel frattempo, faccio notare che la giornata dovrebbe essere dedicata anche alla commemorazione dei militari italiani uccisi a Nassiriya, in Iraq, nel 2003 - peccato che il Twitter italiano sembri poco propenso a ricordarsene:


Tuttavia, lungi dal fermarsi, ora la gente inizia ad invocare persino il Codice Penale!


3 - Domenica 12 novembre 2017, metà pomeriggio

Durante la messa in onda di DomenicaLive - altra trasmissione ad alto contenuto di trash, e dedicata in buona parte alle vicende del GFvip - gli animi si scaldano ancora di più:



4 - Domenica 12 novembre 2017, tardo pomeriggio - sera

Poco dopo, l'indignazione popolare tocca nuove vette alla notizia di nuove immagini "a luci rosse" in diretta:


La baraonda non accenna a placarsi, anzi; ora spuntano persino le petizioni online - e no, non sto scherzando:


E, come se ciò non bastasse, la ribellione dei telespettatori raggiunge nuove vette di follia spostandosi addirittura offline, ai confini di Cinecittà, sotto la guida di capipopolo improvvisati:


Intanto, si guarda con trepidazione alla puntata di stasera, anche se molti invitano al boicottaggio.


Come andrà a finire?

Nel corso di oggi, dovremmo vederlo con i nostri occhi - ammesso che ce ne importi, ovvio!

In ogni caso, penso che questa vicenda possa offrire spunti di riflessione interessanti: dal più generico certo che la gente ne ha, di buon tempo..., all'impietoso asteroide, che aspetti a colpirci?, fino a consigli pratici per chi lavora con i social network, ad esempio:

  • Monitorare sempre ogni menzione del proprio brand;
  • In caso di critiche, offrire risposte adeguate il prima possibile;
  • Evitare di ottenere censure e di far silenziare hashtag sgraditi.

Per farla breve - nell'era di Twitter, se non si cerca di spegnere subito una scintilla, il comportamento imprevedibile del pubblico può trasformarla in un incendio.

Insomma, forse persino dal Grande Fratello abbiamo imparato qualcosa.

Popular posts from this blog

#GiovaniDiOggi - Crescere a pane e WhatsApp