Come Interagiamo con i Contenuti in Rete?

Tendenze di Digital Marketing nel 2019: cosa piace in Rete?

Con la fine di gennaio, cominciamo a tirare un po' le somme sulle nostre predizioni per l'anno appena iniziato: queste prime settimane stanno confermando le nostre impressioni?

Qui sul blog ci siamo occupati ad esempio dei social media, delle piattaforme vecchie o nuove su cui bene o male trascorriamo almeno qualche minuto tutti i giorni...

...ma c'è anche chi si è occupato di ciò che ci facciamo, su questi benedetti social, e soprattutto su ciò che ci piace trovarci.

Detto in altri termini: in che modo stiamo interagendo con i contenuti che incontriamo in Rete?

Su quali leve dovrebbe puntare chi desidera attirare la nostra attenzione?      

A questa domanda ha cercato di rispondere Venngage, con questa infografica:

Trend di Digital Marketing nel 2019: cosa serve per conquistare la Rete?

Nel suo report, Venngage porta esperimenti e dati concreti a sostegno delle proprie tesi; tuttavia sia interessante verificare se queste statistiche, questi risultati si applichino nel concreto anche a noi, creatori/consumatori di contenuti italiani, non necessariamente legati a grandi brand, e magari ancora più legati a logiche di acquisto "tradizionali" rispetto alle nostre controparti d'Oltreoceano.

Vediamo...


1 - Il Content Marketing resta la prima tecnica di promozione

Be', questo è sicuramente vero: come si fa a comunicare con chi non dice nulla?

Un brand senza contenuti è un brand "muto", e a meno che i suoi servizi siano abbastanza specialistici e di nicchia da consentirgli di dominare le keyword legate al suo settore rischia di passare del tutto inosservato.


2 - Per i creativi che si rivolgono ai consumatori, è imperativo offrire contenuti visivi attraenti

Anche qui niente da dire: fra leggersi un "mattone" da diecimila parole, magari infarcito di termini tecnici, e guardarsi una bella infografica (o meglio ancora seguire un breve tutorial), alzi la mano chi preferisce la prima opzione...


3 - Su Facebook, i post con immagini ottengono risultati migliori

Ovvia conseguenza del punto precedente :)


4 - Su Twitter, i tweet con immagini ottengono risultati migliori

Idem come sopra, anzi a maggior ragione, se consideriamo che la comunicazione su Twitter, per sua natura, è molto più rapida di quanto avvenga su altre piattaforme; c'è quindi ancora meno tempo per cercare di "far colpo" su noi utenti!


5 - Le infografiche sono il contenuto che riscuote più successo

Sottoscrivo, proprio per le ragioni esposte ai punti precedenti: in Rete, in effetti, esistono pubblicazioni e utenti che basano il proprio successo sulla semplice rielaborazione e riproposizione di infografiche altrui - guadagnando non solo like su like, ma anche la riconoscenza di coloro che vedono i propri contenuti condivisi con regolarità!


6 - I contenuti visuali prodotti dagli utenti hanno più successo di quelli creati ad hoc dai brand

Ecco, su questo punto non so se dirmi troppo d'accordo: se da un lato coinvolgere gli utenti regala un'autenticità che alla comunicazione corporate spesso manca, dall'altra non si può negare il peso della qualità dei contenuti stessi...


7 - La richiesta di contenuti interattivi è in crescita

Mi sembra vero - e trovo sia un'ottima cosa: da utente, mi fa piacere non essere trattato da pecora lobotomizzata, perché la comunicazione, in fondo, dovrebbe sempre essere una strada a doppio senso, no?

E poi, ogni tanto ci piace stupirci...!


Insomma, direi che bene o male i risultati di Venngage rispecchiano anche la mia quotidianità di consumatore (e in misura minore di creatore) di contenuti, soprattutto per quanto riguarda l'appeal dei contenuti visivi.

Probabilmente nei prossimi mesi vedremo crescere i contenuti video - e magari già l'anno prossimo anch'essi inizieranno a sentire la competizione dei primi esperimenti con la Realtà Aumentata e Virtuale; ma al momento le care vecchie infografiche si difendono bene.

Voi che cosa ne pensate? Riconoscete tendenze anche nella vostra esperienza in Rete? Alla prossima!


Popular posts from this blog